Blog images

La newsletter permette di mantenere un contatto diretto e costante con l'audience di riferimento con l'obiettivo di fidelizzare l'utente che più facilmente tornerà sul nostro sito con maggiore frequenza. Questo servizio inoltre consente di monitorare i clic sui link presenti nella mail, un ottimo modo per vedere quale collegamento interessa di più.

Obiettivi che si possono raggiungere: 


- Customer engagement: attraverso campagne targhettizzate che colpiscono in maniera originale ogni utente a seconda delle proprie caratteristiche 
- Lead generation: trasforma i contatti in clienti con comunicazioni ad hoc rivolte in maniera del tutto personalizzata 
- Traffico verso sito 
- Aumento conversioni 
- Fidelizzazione: crea un rapporto di fiducia con gli utenti avvicinandoli al tuo brand 
- Brand awareness 

Oggi vediamo alcuni punti cruciali sui quali poter sviluppare una strategia per massimizzare i risultati di una campagna di email marketing, cercheremo di darvi qualche dritta e alcuni consigli… ma se volete una consulenza specifica per il vostro business potete contattarci in qualsiasi momento! 

Siamo partner e rivenditori di MailUp, grazie alla quale offriamo un servizio completo e sicuro di invio newsletter. 

Il 23 e il 24 giugno non perdetevi il Web Marketing Festival 2017 di cui MailUp è sponsorship, con uno speech e uno stand dove approfondire le potenzialità della Marketing Automation.  


Database 

Fare database building significa implementare i destinatari delle proprie email in maniera strategica e non semplicemente raccogliere una lista di contatti e inserirli staticamente in un database. È meglio preferire la qualità alla quantità, inutile avere una lista infinita di utenti poco reattivi o non interessati ai contenuti che inviamo loro, registrando così basse performance. La costruzione del database è alla base di tutte le attività di marketing, il primo mattone dell’architettura di un’esperienza utente rilevante e personalizzata. 

Come raccogliere i dati? Sia online sia offline la raccolta di contatti ruota intorno a due principali fattori: 
- moltiplicare gli entry point, ovvero massimizzare l’esposizione degli utenti alla possibilità di iscriversi alla mailing list; 
- dare valore, essere realmente interessanti per chi legge. 

Alcune strategie che si possono adottare per aumentare le probabilità che gli utenti si iscrivano alla vostra newsletter sono: inserire il link al form di iscrizione nella propria firma aziendale, creare pop-up nel sito con la proposta ad iscriversi, sfruttare i social come Facebook per campagne pubblicitarie, utilizzare l’offline proponendo l’iscrizione anche in negozi, eventi e fiere. 

Automatizzare la comunicazione 

Con gli invii automatici è facile coinvolgere l’utente giusto al momento giusto e non richiede troppo dispendio di tempo ed energie. Offrire contenuti realmente interessati e vantaggiosi favorirà l’ incremento delle vendite. 
Alcuni esempi di email automatiche che potreste preparare sono: 
- Email di benvenuto dopo la registrazione sul vostro sito. Potete inviare coupon promozionali, descrivere i prodotti o i servizi disponibili sul sito e incentivare nuove visite. 
- Cross-selling e Up-selling, quando un acquisto viene terminato si può inviare una mail proponendo prodotti correlati o suggerimenti. 
- Carrello abbandonato, invogliare a terminare l’acquisto con un piccolo sconto 
- Buon compleanno, inviare gli auguri o un regalo, come uno sconto sul loro prossimo acquisto, farà sentire speciali gli utenti e soprattutto li farà tornare sul vostro sito. 

Mobile friendly 

Le persone leggono le email dal proprio smartphone in ogni momento, quindi la prima impressione è quella che conta

Attenzione all’oggetto dell’email che deve essere chiaro e conciso, deve informare e catturare immediatamente l’attenzione o sarà inutile aver speso tanto tempo nella creazione di un’email graficamente accattivante e informativa perché potrebbe non venire neanche aperta. 

Attenzione ai filtri anti spam, ci sono parole come “gratis” o “offerta speciale” che vengono riconosciute immediatamente. 

Esempi di oggetti: 
- Personalizza immediatamente il messaggio: Ciao (NOME), scopri la promozione… 
- Inserisci il nome di un famoso brand: In arrivo nuove borse (BRAND)… 
- Utilizza una domanda: Vuoi perdere peso in 7 giorni? 
- Proponi soluzioni concrete: Come muoversi in camper… 
- Trasmetti la sensazione di urgenza: Ultimo giorno per prenotare la tua vacanza da sogno 
- Inserisci numeri e statistiche: 5 cosa da mettere in valigia 
- Invoglia all’azione: Iscriviti e scarica il tuo sconto… 

E-commerce 


L’e-commerce ha cambiato le abitudini di acquisto delle persone nell’ultimo decennio, favorendo le fasi di vendita grazie a vantaggi esclusivi di questo commercio come la convenienza, la velocità di spedizione e la sicurezza di pagamento. Ma ci sono ancora limiti da non sottovalutare come la distanza percepita della vendita sul web che fa sentire ancora molte persone a disagio e insicure.

Una buona campagna mail può far superare l’ostacolo di creare un rapporto con il cliente che per un e-shop è molto difficile, aumentando così le conversioni. Utilizzare questo strumento di marketing significa aumentare le conversioni del proprio e-commerce fin dall’inizio. 

Quali strategie potete quindi mettere in atto per sfruttare questo strumento per il vostro e-commerce? Vi diamo 5 consigli: 

1. Affidatevi ad un software certificato, con un’interfaccia semplice e intuitiva, che vi permetta di gestire in maniera ottimale tutte le fasi di definizione della campagna. 
2. Effettuate delle prove prima dell’invio definitivo ai vostri clienti, assicuratevi che il messaggio sia recapitato correttamente e che tutti i link funzionino. 
3. Segmentate i vostri contatti e colpiteli al momento giusto! 
4. Velocità, non perdetevi tra una fase e l’altra della creazione della newsletter, siate chiari e semplici nel definire il messaggio che volete trasmettere. 
5. Monitoraggio e analisi dei risultati, sempre! Vi serve per calibrare le campagne successive e non disperdere tempo e risorse. 

Inoltre tenete presente che analizzare costantemente i dati del vostro e-commerce vi potrà fornire consistenti informazioni per migliorare tutta la comunicazione. Leggete il nostro blog per approfondire questo argomento. 

Legislatura 

Quando si devono trattare dati sensibili di altre persone bisogna fare attenzione a come ci si muove per evitare di infrangere leggi e incorrere in sanzioni. Quando create il vostro database di contatti sappiate che gli indirizzi mail devono essere raccolti con il consenso degli interessati e che gli utenti devono avere la possibilità di cancellarsi dalla mailing list o modificare i propri dati in qualsiasi momento. 

Inoltre, a chiunque si iscrive alla nostra mailing list è necessario comunicare: 

- Titolare del trattamento dei dati 
- Quali sono le terze parti, se ci sono, che gestiscono i dati degli utenti iscritti alla mailing List 
- Quali dati degli iscritti vengono amministrati 
- Come eventuali cambiamenti della privacy policy vengono comunicati agli iscritti 

A maggio 2018 entrerà in atto il nuovo regolamento europeo in termini di tutela dei dati personali, che modificherà la norma vigente in molti elementi sostanziali. La riforma riguarda tutti gli Stati dell’Unione Europea, ma anche a tutti coloro che trattano i dati di cittadini europei. Verrà per esempio introdotto l’obbligo di attuare misure di sicurezza adeguate in funzione del rischio associato alle operazioni di trattamento dei dati e di comunicare immediatamente eventuali violazioni. Nasce inoltre una nuova figura aziendale responsabile dei dati: il Data Privacy Officer

Nei prossimi blog vi parleremo anche di come creare una grafica accattivante che possa immediatamente catturare l’attenzione dei vostri destinatari e contenuti testuali interessanti e utili per raggiungere i vostri obiettivi… continuate a seguirci!