Blog images

Da sempre, le immagini hanno costituito un linguaggio efficace ed incisivo che permette di raggiungere il massimo effetto comunicativo nel più breve tempo possibile. Grazie all’impatto immediato e prevalentemente emozionale, il messaggio visivo spesso prende addirittura il sopravvento sul contenuto concettuale del messaggio stesso e sulla riflessione critica del destinatario.

Le immagini si radicano nella memoria degli utenti più rapidamente delle parole, applicare una strategia comunicativa efficace, significa anche scegliere accuratamente la tipologia delle immagini da inserire nelle nostre pagine del sito. 


Vediamo 6 punti fondamentali da non dimenticare quando si tratta di immagini web:
• Semplicità, le immagini devono trasmettere un messaggio che rafforza quello delle parole, scegliere immagini semplici e chiare favorirà questo processo nella mente dei nostri utenti. 
• Coerenza, spesso alcune immagini si portano dentro un messaggio evocativo acquisito, ovvero fortemente collegato a qualcosa che è ben sedimentato nella memoria delle persone, per veicolare al meglio i contenuti che vogliamo sottolineare con le immagini, non dobbiamo sottovalutare questo aspetto e quindi la scelta delle immagini giuste può essere la chiave di una strategia comunicativa di successo. 
• Equilibrio, l’armonia dell’effetto visivo globale della pagina web è importante per migliorare la user experience degli utenti che navigano il nostro sito. Le immagini devono essere in linea con i contenuti e tutto il contesto deve trasmettere le giuste emozioni, quindi lavoriamo sulle dimensioni e sui colori prima di tutto. 
• Qualità, è importante che le immagini siano ad alta risoluzione, meglio se originali e autentiche, che riflettono a pieno l’attività dell’azienda di riferimento del sito. Se acquistate è necessario un’attenzione alla copyright per non incorrere a spiacevoli imprevisti legali. 
• Nome, tecnicamente si tratta dell’ ”alt tag”, ovvero descrizione alternativa. Questa descrizione di poche parole deve essere molto precisa, perché serve a ottimizzare la SERP, infatti nella ricerca di immagini, così come nella ricerca web, l'obiettivo di Google è offrire agli utenti i risultati di ricerca migliori e più pertinenti. E per le immagini di un e-commerce? Quando si tratta di “convertire” tutto deve comunicare nella stessa direzione, anche le immagini. Il rapporto che lega l’immagine del prodotto alla sua descrizione è un legame profondo che deve trasmettere all’utente una reazione. Dietro ogni oggetto c’è una storia, ogni prodotto presente su un e-commerce nasconde una storia legata ai materiali con cui è costruito o al paese da cui proviene, per esempio. Fare visual storytelling significa emozionare con una storia e rendere partecipe il cliente di questa storia attraverso le immagini. Si parla insomma di “raccontare per immagini”, di rendere il contenuto visivo priorità assoluta della strategia di social marketing utilizzata dal brand. Una delle tecniche più dirette per fare leva sui consumatori è lo storytelling – un insieme combinato di immagini che raccontano il brand o un suo prodotto. È questo quindi lo strumento da utilizzare oggi.  

Ma vediamo ora qualche strumento a nostra disposizione online per quanto riguarda questa tematica. Ce ne sono davvero moltissimi, ma vogliamo presentarvi 3 curiosità che pensiamo possano esservi utili. Spesso un disegno può comunicare un messaggio diverso da un’immagine, più intuitivo e di maggiore impatto. Ma non tutti abbiamo abilità di disegno, e in questo Google ha deciso di venirci incontro e darci una mano! È stato da pochi giorni annunciato AutoDraw una web-app in grado di riconoscere il soggetto disegnato dall'utente per mezzo di algoritmi di machine learning abbinandolo a diversi disegni già compiuti e realizzati da veri e propri artisti. A questo punto l'utente può selezionare il risultato finale desiderato fra le proposte dell'intelligenza artificiale. Non è di certo uno strumento che vuole togliere di mezzo i designer di tutto il mondo, ma rappresenta un vero e proprio esperimento di intelligenza artificiale messa a disposizione di tutti gli utenti.  

Parliamo di Instagram, il social per eccellenza dedicato alle immagini. Il segreto del successo di Instagram è ormai noto: semplicità di utilizzo, grande potere di engagement e soprattutto un’alta dose di creatività. Per questo oltre 200 milioni di persone usano Instagram per rimanere aggiornate sugli amici e sugli account che amano. E oggi, grazie a nuovi strumenti per gli sticker, ci saranno ancora più modi per trasformare un contenuto e renderlo divertente e maggiormente condivisibile. 

E se invece siete dei professionisti o avete in mente di trasformare la vostra passione in lavoro, vi sarà di ispirazione dare un'occhiata a Awwwards, un punto di incontro online per creativi amanti del web. In questo spazio i designer hanno modo di condividere il proprio sapere e le proprie esperienze, intavolare discussioni e scambiarsi pareri, insomma una piattaforma dove poter esporre i propri progetti ad una giuria professionale.

Quindi ora tocca a voi... fateci sapere come scegliete di utilizzare le immagini per comunicare con i vostri potenziali clienti... scriveteci!